deodorant cream zinc oxide
Skincare fai-da-te

Deodorante in crema fai da te con Ossido di zinco

Il deodorante è di certo un prodotto che non può mancare nella cosmesi fai da te. L’olio di cocco e il bicarbonato di sodio sono gli ingredienti più impiegati nelle formulazioni di deodoranti fai-da-te. Ma se volessimo creare un deodorante diverso dai soliti? Un deodorante senza bicarbonato di sodio e olio di cocco? In questo articolo sono felice di condividere con te una ricetta diversa dalle classiche. Prepariamo insieme un deodorante in crema fai da te con ossido di zinco, adatto alle pelli più sensibili. Vediamo subito come.

Divulgazione delle affiliazioni: questo post contiene collegamenti affiliati a prodotti che consiglio. Cliccandoci ed eseguendo un acquisto, riceverei una piccola commissione SENZA alcun costo aggiuntivo per te. Così facendo mi aiuteresti a creare sempre nuove ricette e a condividerle sul mio blog.

Inoltre: Il Contenuto non intende sostituirsi al consiglio, alla diagnosi o al trattamento medico professionale. Chiedete sempre il parere del vostro medico o di un altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda su una condizione medica della pelle.

Gabi

Deodorante senza bicarbonato di sodio e olio di cocco: perché?

Prima di descrivere la ricetta vediamo perché il bicarbonato di sodio e l’olio di cocco sono spesso evitati nelle formulazioni di deodoranti fai da te.

Bicarbonato di sodio

bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio mostra un pH leggermente alcalino quando è sciolto in acqua. Quando è in contatto con una sostanza acida riesce a neutralizzarla con la seguente formazione di anidride carbonica. Un classico esempio è rappresentato dalle bombe da bagno che frizzano quando bicarbonato di sodio e acido citrico entrano in contatto con l’acqua. Se vuoi vedere la ricetta la trovi qui.

Usato in deodoranti, il bicarbonato modifica il normale valore del pH delle ascelle, innalzandolo e neutralizzando l’acidità del sudore. Il bicarbonato di sodio, però, può risultare aggressivo comportando irritazioni nelle pelli più sensibili. Ho creato e utilizzato un deodorante fai da te con bicarbonato che nel mio caso non ha creato alcun tipo di irritazioni o abrasioni. Se vuoi consultare la ricetta la trovi qui.

Olio di cocco

L’olio di cocco è tra i miei ingredienti preferiti. Facile da trovare, è perfetto in molte ricette. Inoltre, adoro il suo odore unico che è in grado di profumare i prodotti in maniera naturale e senza l’impiego di ulteriori oli essenziali o fragranze. Ciò che bisogna considerare però, quando si utilizza olio di cocco nelle formulazioni è la sua spiccata tendenza alla comedogeneità. Un olio o burro è definito comedogeno quando il suo impiego comporta l’ostruzione dei pori della pelle.

olio di cocco in cosmetici

Oli e burri sono quindi classificati usando una scala comedogenica che assegna 0 agli oli che non ostruiscono affatto i pori e 5 a quelli che hanno un’alta probabilità di ostruire i pori. All’olio di cocco è assegnato il valore di 4, probabilità abbastanza alta di ostruire i pori. Per questo motivo impiegarlo in deodoranti potrebbe contribuire all’ostruzioni dei pori con serie conseguenze. Se non vuoi rinunciare all’olio di cocco, lavati spesso la zona interessata o evita di applicarlo con molta frequenza permettendo così alle ascelle di respirare e anche di sudare seconda la loro normale regolarità.

Per creare ottimi prodotti fai-da-te conoscere le loro proprietà è davvero importante per migliorare le nostre formulazioni. Per aiutarti in questo percorso dai un’occhiata alla mia accademia finalmente online! Nell’accademia troverai corsi completi pensati per guidarti passo dopo passo attraverso l’intero processo di formulazione. Un modo efficace per aiutarti a creare i tuoi prodotti a seconda delle tue esigenze, senza dover necessariamente far affidamento in tutorial.

Alternativa al bicarbonato di sodio in deodoranti fai-da-te

Se non si vuole utilizzare il bicarbonato di sodio o l’olio di cocco possiamo optare per delle formulazioni differenti. In questo articolo, ad esempio, ho deciso di utilizzare l’ossido di zinco (non-nano) per le sue proprietà lenitive e antisettiche e sostituire l’olio di cocco con l’olio di mandorle dolci e il burro di Karité. 

A cosa serve l’ossido di zinco?

L’ossido di zinco è un minerale inorganico molto usato in cosmetica. Trova applicazioni in creme solari, come anche in creme lenitive per arrossamenti o in prodotti per il make-up. È molto versatile perché svolge diverse funzioni, da schermo protettivo verso i raggi solari, ad emolliente ed antisettico. Nella cosmetica, però, si utilizza ossido di zinco non-nano perché l’ossido di zinco sotto forma di nano-particelle è al centro di controversie e ulteriori studi in merito alla sua possibile tossicità. Scopri di più.

zinc oxide
Ossido di Zinco

Nelle formulazioni di deodoranti, l’ossido di zinco svolge un ruolo lenitivo ma anche antisettico ideali anche per le pelli sensibili. Per l’impiego del non-nano ossido di zinco è sempre consigliato indossare una maschera protettiva quando lo si maneggia. Questo perché le polveri possono disperdersi facilmente nell’aria ed entrare nel sistema respiratorio.

Ricetta: Deodorante in crema fai da te con Ossido di Zinco

Per realizzare il deodorante in crema fai da te con ossido di zinco avremo bisogno di:

L’olio di mandorle dolci e il burro di Karité aiutano ad idratare e nutrire la pelle.

L’amido di mais, invece, aiuta ad assorbire il sudore assicurandoci la giusta freschezza. NB# Non riduce né la sudorazione né i cattivi odori, assorbe solo il sudore.

La cera d’api rende il deodorante più consistente e cremoso, mentre l’ossido di zinco non-nano svolge un ruolo lenitivo ed antisettico.

Procedimento: Deodorante in crema fai da te con Ossido di Zinco

Preparare il deodorante in crema fai da te con ossido di zinco è molto semplice:

  • Pesare in una ciotola l’olio mandorle dolci, il burro di Karité e la cera d’api.
  • Sciogliere al microonde la fase grassa, circa 1 minuto a 500W.
  • Aggiungere l’amido di mais e l’ossido di zinco alla miscela e mescolare.

L’ossido di zinco potrebbe rimanere sottoforma di piccoli grumi, difficili da disperdersi e amalgamarsi con il resto della miscela. Per migliorare questa fase possiamo o utilizzare un mix ad immersione o utilizzare nuovamente il microonde per pochi secondi.

Io ho usato il secondo metodo non avendo una quantità di prodotto tale da consentirmi di poter utilizzare un mixer.

L’ultimo passaggio è quello di continuare ad agitare la miscela con un piccolo cucchiaio finché non si raffreddi. A questo punto lo introduciamo nel nostro contenitore e possiamo finalmente iniziare ad usarlo.

Tutorial | Deodorante in crema fai da te con Ossido di zinco

Conclusioni: Deodorante in crema fai da te con Ossido di zinco

Il deodorante in crema fai da te con Ossido di zinco è un’ottima alternativa se si cerca qualcosa di delicato per le nostre ascelle. Non utilizzare bicarbonato di sodio o olio di cocco non ci espone a possibili problemi come irritazioni cutanee o ostruzione dei pori. Conseguenze che risulterebbero molto fastidiose nella zona delle ascelle perché è un’area soggetta a ripetuti sfregamenti ma anche perché è sede di linfonodi e ghiandole sudoripare.

DIY deodorante crema con ossido di zinco
DIY deodorante con ossido di zinco

CONSIDERA: Utilizzando la cera d’api, il deodorante potrebbe apparire più solido di quello che ci aspetteremmo. Questo a seconda anche delle condizioni climatiche e della temperatura interna della casa. Se dovesse risultare troppo solido per te, prova a creare una tua variante evitando la cera d’api o riducendone la quantità. Questo renderà il deodorante più cremoso e facile da applicare.

Hai sempre desiderato creare la tua skincare naturale, ma fai fatica a capire da dove iniziare? Nella mia GUIDA GRATUITA, ti mostro 4 semplici ricette per poter realizzare un’intera skincare routine naturale, totalmente fatta in casa! Iscriviti qui sotto per accedere alla tua guida gratuita!
newsletter
Iscriviti ora

Gabi