swirl soaps
Ricette Saponi

Decorare Saponi con la Tecnica Swirl con formulazioni sbagliate

Creare saponi fatti in casa con il metodo a freddo è un hobby in grande crescita. Poter realizzare dei saponi con oli vegetali di nostra scelta e decorarli secondo i nostri gusti, rende la loro creazione irresistibile. Tra le decorazioni più belle da ammirare e riprodurre c’è la tecnica dello swirl. Questa tecnica permette di creare dei bellissimi motivi colorati tramite l’alternanza di masse di sapone di diverso colore. Ma, sebbene, il risultato finale sia fantastico da vedere, non sempre lo si riesce ad ottenere dopo il primo tentativo. In questo articolo voglio mostrarti come decorare saponi con la tecnica dello swirl e salvare il progetto anche quando la massa di sapone ha ormai superato il punto di nastro.

Divulgazione delle affiliazioni: questo post contiene collegamenti a prodotti che consiglio. Cliccandoci ed eseguendo un acquisto, riceverei una piccola commissione senza alcun costo aggiuntivo per te. Così facendo mi supporteresti, aiutandomi a creare sempre nuove ricette e a condividerle sul mio blog.

Gabi :*

Sapone fatto in casa a freddo: Il corso

Prima di mettere in pratica la tecnica dello swirl è necessario sapere molto bene come preparare un sapone e tutte le fasi che lo caratterizzano. Inoltre, è importante essere a conoscenza di come la scelta degli oli e burri possa influenzare non solo le fasi del processo di produzione ma anche le caratteristiche finali del sapone stesso.

Proprio per aiutarti a chiarire ogni dubbio in merito alla saponificazione, ho creato un corso dedicato alla saponificazione a freddo dove ogni aspetto è analizzato e spiegato. Nel corso, sarai guidato passo dopo passo attraverso l’intero processo di saponificazione a freddo. Potrai finalmente creare i tuoi saponi a seconda delle tue esigenze, senza dover affidarti a tutorial, diventando così più eco-sostenibile e un alleato dell’ambiente. Dagli un’occhiata qui!

corso sapone a freddo
Dagli un’occhiata qui!

Decorare saponi con la tecnica swirl: Cos’è lo swirl?

La tecnica dello swirl è una tecnica di decorazione molto diffusa ed è sicuramente quella che maggiormente attrae la nostra attenzione quando nelle nostre ricerche compaiono saponi decorati con questa tecnica. In Pinterest, ad esempio, sono tante le immagini di saponi decorati con lo swirl. Se anche tu usi Pinterest per trovare ispirazione, sono cerca che un pin di un sapone con lo swirl lo avrai di certo salvato. 🙂

Per decorare un sapone con la tecnica swirl bisogna fare però molta attenzione alla formulazione ed evitare il cosidetto raggiungimento del “nastro denso”. Vediamo perché.

1. Swirl e Nastro

Nella tecnica dello swirl il raggiungimento del nastro è un passaggio da seguire con molta attenzione. Il nastro, sappiamo bene, essere quel punto della reazione in cui si raggiunge l’emulsione tra gli oli e la soluzione di soda caustica. Una volta trasformato l’olio in sapone è impossibile tornare indietro, essendo la reazione irreversibile. È perciò importante formulare il nostro sapone in modo tale da evitare un nastro troppo denso e di smettere di mixare gli ingredienti nel momento esatto.

Nastro nella formulazione di saponi a freddo
Nastro troppo denso

Purtroppo descrivere questo passaggio è complicato e solo l’esperienza ci può aiutare a riconoscere il punto esatto in cui fermarci. Questo articolo vuole proprio mostrarti cosa fare quando si è raggiunto un nastro troppo denso ma si vuole comunque decorare i saponi con la tecnica dello swirl.

2. Swirl e Formulazione

Un modo per evitare un nastro denso è quello di scegliere attentamente gli oli e burri da utilizzare nella formula. Per creare dei movimenti colorati fluidi e omogenei bisogna formulare il sapone evitando burri o oli che raggiungano il nastro velocemente. Usare alte percentuali di burro di Karitè o di burro cacao accelererà il raggiungimento del nastro in maniera molto repentina, impedendo l’ottenimento di una massa di sapone con la giusta fluidità.

Per evitare che la massa di sapone diventi molto densa rapidamente è meglio impiegare nella formulazione oli come l’olio di girasole, di mandorle dolci o di oliva che necessitano di un po’ più di tempo per raggiungere il nastro denso.

Questi ci permetteranno di lavorare con una massa di sapone più fluida, avendo così tempo per creare i nostri saponi con la tecnica dello swirl.

Come salvare il progetto e decorare saponi con la tecnica dello swirl

In questo articolo, non voglio mostrare la creazione di un sapone perfetto ma mostrarti come sia possibile decorare saponi con la tecnica dello swirl anche quando la massa è ormai troppo densa.

Anche con anni di esperienza in saponificazione, può capitare di non ottenere il risultato sperato per lo swirl. Ad esempio, potremmo distrarci e mixare gli ingredienti più del dovuto ottenendo un nastro troppo denso. Oppure, potremmo versare la soluzione di soda caustica ad alta temperatura provocando l’accelerazione della reazione di saponificazione e il repentino superamento del nastro. Qualunque sia la causa, vediamo come ovviare a questo problema e come decorare i nostri saponi con la tecnica dello swirl.

Decorare saponi con la tecnica dello swirl | la Ricetta

Per lo scopo di questo articolo, ho deciso volutamente di creare un sapone con una formulazione non perfetta per la tecnica dello swirl. Come accennato nel paragrafo precedente, utilizzare grandi quantità di burri nella formulazione accelera il raggiungimento del nastro ottenendo rapidamente una massa di sapone troppo densa. Questo è proprio il mio scopo. Creare un sapone che in breve tempo raggiunga e superi il nastro.

Gli ingredienti utilizzati sono:

Mentre i principali strumenti impiegati per realizzare le saponette fatte in casa sono:

Come si vede dalla ricetta, la formulazione prevede una grande quantità di burri per poter raggiungere il nastro velocemente.

Info aggiuntive

Ovviamente puoi utilizzare questa ricetta per i tuoi saponi anche se non vuoi decorarli con la tecnica dello swirl. Con questa ricetta i tuoi saponi avranno ottime proprietà pulenti ed emollienti. Non dovrai mixare gli ingredienti per molto tempo perché il nastro sarà presto raggiunto. Inoltre, non dovrai aspettare lunghi mesi di stagionatura perché saranno pronti per l’uso solo dopo poche settimane.

Come in ogni mio articolo relativo alla saponificazione a freddo, ti consiglio di dare un’occhiata al mio post “Quello che non ti dicono del sapone fatto in casa“. In questo post ho raccolto tutti gli errori commessi nei primi mesi di saponificazione. Questo post ti sarà utile per evitare potenziali situazioni critiche grazie alla messa in pratica di alcuni semplici accorgimenti.

Procedimento e tutorial

Per realizzare il sapone ho pesato i grassi e li ho riscaldati a bagno-maria per fonderli. Nel frattempo, ho pesato la soda caustica che l’ho versato nell’acqua (MAI IL CONTRARIO!!) mescolando fino al suo completo scioglimento.

La preparazione della soda caustica è un passaggio importante che può rivelarsi anche pericoloso. Ti consiglio di dare un’occhiata al mio mini-corso interamente dedicato a questo aspetto. Nel mini-corso, ho raccolto raccomandazioni e consigli per non avere più paura di usare la soda caustica. Ho poi mostrato come metterli in pratica tramite la realizzazione di una semplice saponetta. Lo trovi qui.

Quando la soluzione di soda caustica e i grassi avranno raggiunto una temperatura di circa 45°C ho versato la soluzione di soda caustica nei grassi. Miscelando con un mixer ad immersione, il nastro è stato raggiunto molto velocemente come sperato. Ho suddiviso la massa di sapone in tre parti e aggiunto due cucchiaini di pigmento colorato in ciascuno. Ho mescolato fino ad ottenere una massa colorata uniforme.

saponi a freddo con lo swirl
Aggiunta di pigmenti

Decorare saponi con la tecnica swirl

Essendo la massa troppo densa è impossibile versarla nello stampo e creare dei motivi fluidi ed omogenei. Per decorare saponi con la tecnica dello swirl dovremo aiutarci con un cucchiaio e un bastoncino di legno. Con il cucchiaino andremo a versare nello stampo strati alternati di sapone colorato, poi gli daremo un movimento usando un bastoncino di legno. Le decorazioni non saranno perfette ma avremo salvato il progetto e decorato con la tecnica dello swirl i nostri saponi.

Decorare saponi tecnica swirl

Dopo 4 settimane ho estratto le saponette ed eccole qui! Decorate con la tecnica dello swirl nonostante una massa di sapone troppo densa!

swirl saponi

Belle vero? Se provi anche tu a creare le tue saponette con la tecnica dello swirl mandami le tue creazioni! Sono davvero curiosa di vederle! 🙂

Non perdere altro tempo nel cercare informazioni! Impara tutto sulla produzione di sapone in un solo corso! Tutto quello che c’è da sapere per iniziare a creare il tuo sapone fatto a mano!

Non ancora pronti per un corso? Inizia con la mia guida GRATUITA

freebie saponi

Se ti piacciono i miei contenuti, aiutami con una piccola donazione. Con il tuo sostegno, vorrei acquistare nuovi ingredienti e creare prodotti di bellezza originali e naturali! Grazie 🙂

Gabi